stai leggendo...
Eventi, Società, Vita quotidiana

Bunraku

Il 3 gennaio siamo andati all’apertura del teatro nazionale del Bunraku, che si trova a Nipponbashi. Lo spettacolo è cominciato alle 11 (di mattina ovviamente) ed è finito alle 14,30 circa.
Siamo arrivati un po` prima delle 11, vediamo una gran fila fuori con un omino in fondo con il cartello “fine della fila”… Troppo bello, avrei troppo voluto fargli una foto!!! Pensavamo fosse la fila per i biglietti, ma c`era altra gente che entrava tranquilla in teatro per cui…chiedo all`omino di cui sopra “che fila è questa?” e lui ridacchia e dice “E` la fila per il sake”!!! Prima dello spettacolo ti danno il sake in un contenitore quadrato di legno (bellissimo!) che poi si può tenere, non so se gratis o meno. Chiaramente, questa fila era molto luuuuunga, più di quella dei biglietti di sicuro! Purtroppo, avevamo poco tempo per cui, senza bere il sake siamo entrati in teatro e abbiamo fatto i biglietti, ci siamo aggiudicati gli ultimi due!!! Costo del biglietto 5800 yen (circa 40 euro). Siamo saliti al secondo piano e siamo entrati dentro, non prima che Marco potesse comprare la guida audio in inglese…
Il primo atto era una rappresentazione delle quattro stagioni, con ben 6 cantanti e 6 suonatori di shamisen. Infatti, mentre sul palco si muovono le marionette, di fianco su una specie di piano rialzato, siedono coloro che cantano, nel vero senso della parola, la storia e coloro che li accompagnano con lo shamisen. Il canto è più una cantilena che altro… vi deve proprio piacere… poi è in giapponese antico, per cui capire è quasi impossibile, nonostante ci siano i “sottotitoli” (chiaramente nello stesso giapponse arcaico) in uno schermo sopra il palco stesso. Molti giapponesi avevano la guida audio!!! Io non avevo un bel niente, ma mi sono goduta cmq lo spettacolo perchè avevo letto il riassunto prima e perchè cmq anche guardare solo le marionette è bellissimo. Nonostante si vedano quelli che le manovrano (solo il più importante, ovvero colui che muove testa e mano destra, è vestito normale, gli altri sono completamente vestiti di nero con tanto di cappuccio stile KKK), lo spettacolo è assicurato. Cosa non riescono a far fare a quelle bambole!!! Nella rappresentazione dell`inverno hanno fatto una danza stile “memorie di una geisha”, con i due ombrellini e tutto, proprio bello!
E poi 30 minuti di pausa! Momento in cui tutti hanno tirato fuori il bento!!! C`era gente che mangiava ovunque!!! Età media 60 anni, abbassata da noi stranieri (una quindicina) tutti invece molto giovani (e non molto affammati probabilamente, non ho visto nessun straniero avventarsi sul bento…).
Il secondo atto era tratto dal Chushingura, opera lunghissima sulla vendetta dei 47 ronin (potete leggere qualcosina qui). Per fortuna era solo un estratto… E l`ultimo atto invece era una storia d`amore, anche abbastanza carina se non fosse che il lunghissimo dialogo tra i due amanti faceva un po` dormire… Questi ultimi due atti avevano poi un solo cantante e un solo shamisen, era più facile stancarsi.
Finito lo spettacolo, abbiamo dato un`occhiata al gift shop e poi io sono andata a fare gli stampi commemorativi, di cui vi metto la scansione in fondo (purtroppo hanno un po’ sbavato durante il viaggio…), insieme a qualche foto e alle varie locandine, guide ecc…
Un nostro amico, che ha suonato lo shamisen nello spettacolo, ci ha fatto entrare nel backstage, abbiamo visto come muovono le scenografie, le scarpe particolari che portano i manovratori di marionette, il palco rotante dove siedono i cantanti, e poi ci hanno fatto provare una marionetta… I movimenti possibili non sono molti, ma vi assicuro che chi manovra testa e braccio destro deve essere veramente bravo… e poi c`e` quello che manovra braccio sinistro e quello che tiene i piedi. Non sto a dirvi che coordinazione ci voglia, è molto più complesso di quello che sembrava da sotto il palco! Vi metto il video che abbiamo fatto con le marionette, era un po` buio, spero si capisca qualcosa.


Insomma, bellissima esperienza! Se qualcuno di voi si trova in Giappone e vuole andare agli spettacoli, ecco il link al teatro nazionale del Bunraku, che si trova a Osaka.
IngleseGiapponese

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il gioco!

Bookmark me!

AddThis Social Bookmark Button

Blog Stats

  • 39.674 hits

Today

"Human beings make life so interesting. Do you know, that in a universe so full of wonders, they have managed to invent boredom." Terry Pratchett
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: