stai leggendo...
Società, Vita quotidiana

Carte di credito e conti online

Allora, uno dei problemi che sto vivendo in questo periodo è quello di non avere un nome in kanji… Quando ho aperto il conto in banca, mi hanno chiesto un timbro con il mio cognome… Per gli stranieri li fanno con il nome e cognome in katakana, ma ci voleva del tempo per cui abbiamo lasciato perdere e mi sono presa un timbro con un cognome giapponese (non vi dico quale, se non andate a fregarmi i soldi in banca!!!). Infatti, funziona come la nostra firma, serve per i documenti importanti e tutti mi hanno consigliato di tenerlo in cassaforte… che non ho. E cmq, a cosa serve tenerlo in cassaforte se basta comprarne uno uguale al supermercato???
È famosa la storia della vecchina che, rubato il libretto e il timbro a un disgraziato, gli ha prosciugato il conto in banca!!! Dopo quella vicenda, oltre a queste cose ti chiedono anche un ID. E meno male!!!

Per cui il mio conto e la mia carta sono a mio nome, il mio nome in ローマ字 (romaji, il nostro alfabeto). Siccome posso accedere alle informazioni del mio conto online, ho provato un pomeriggio intero ad entrare nell’area riservata ai clienti, ma continuava a darmi errore perchè il form accettava solo kanji o kana… Le ho provate tutte e cmq continuava a dire che il nome dell’intestatario e quello inserito non combaciavano… e per forza, io non ho il nome in kanji!!! Dopo mille prove ho desistito, anche se è stata forte la tentazione di chiamare la banca e incavolarmi un po’. Poi ho pensato che sono in Giappone e tutti i giapponesi hanno i nomi in kanji, non ho voluto fare la rompi scatole e poi immaginavo già il panico dello sfortunato che mi avrebbe risposto…

E per molti mesi non ho più pensato a questa cosa, alla fine se voglio l’estratto conto lo posso vedere all’ATM e l’estratto conto della carta mi arriva a casa, per cui fa niente.
Finchè ieri decidiamo di comprare un altro radiatore per il bagno (ci sono i pinguini che nuotano) su yahoo shopping e volevo pagare con la carta di credito ma… di nuovo la storia del nome in kanji… nonstante avessi l’ID di Yahoo e la carta di credito registrata per altre cose, continuava a dirmi di inserire il nome in kana e che non corrispondeva con quello dell’intestatario… Che nervoso!
Ho scritto a quelli del negozio che, poverini, non c’entrano niente con queste cose, ma ho cmq chiesto di sistemare questo problema o almeno di chiedere a Yahoo di pensarci un attimo… Non ho mai avuto problemi con Rakuten, che chiede che il nome dell’intestatario della carta sia scritto in romaji.

Alla fine abbiamo scelto il contrassegno e abbiamo avuto culo che sopra i 10000 yen era gratis… Di solito si paga no? Meno male, se no mi sarebbero girate ancora di più!!!

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il gioco!

Bookmark me!

AddThis Social Bookmark Button

Blog Stats

  • 39.674 hits

Today

"Human beings make life so interesting. Do you know, that in a universe so full of wonders, they have managed to invent boredom." Terry Pratchett
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: